Archive for the ‘Società’ Category

Per rialzare il morale: senza parole 3

15 giugno 2009

Bel video, sopratutto per…
… la musica!

Originale: Per rialzare il morale: senza parole 3

Senza parole 2

15 giugno 2009

Speriamo di poterci presto ridere sopra…

Originale: Senza parole 2

Senza parole 1

15 giugno 2009

Mi è sfuggito qualcosa o effettivamente nessuno dei TG nazionali ha riportato, anche solo in parte, questa notizia?

Originale: Senza parole 1

Assinform 2009: la spesa IT in discesa a -5,9%, il peggior risultato della storia dell’informatica italiana

28 maggio 2009

Assinform 2009
Assinform da quarant’anni svolge un attività di monitoraggio sul mercato IT, ed ogni anno pubblica i risultati raccolti in un omonimo Rapporto.

Secondo le rilevazioni pubblicate in Assinform 2009, nell’anno precedente (2008) la crescita del mercato italiano è stata di solo 0,8%, risultando inferiore a quella del Regno Unito (3,2%), Germania (3,4%), Francia (3,4%) e Spagna (4,9%). Complessivamente in Europa l’ICT è cresciuta del 3,8%, negli Usa del 3,3% e nei paesi dell’area asiatica del 7,2%.

Per il 2009 le previsioni sono particolarmente cupe: la spesa IT dovrebbe scendere del 5,9% in tutti i reparti tipici del settore: telecomunicazioni a -11%, banche a -9%, trasporti e industria a -4,9% e consumer a -3,5%.

Secondo Assinform “è urgente sostenere l’information technology italiana, detassando gli utili delle imprese investiti in innovazione digitale e avviando con forza le liberalizzazioni”.
Ennio Lucarelli, presidente Assinform, ha detto che “se infatti è inevitabile che di fronte alla crisi dei mercati, imprenditori e amministratori si preoccupino di limitare i costi, dobbiamo essere consapevoli che tagliando sull’innovazione stiamo approfondendo il nostro ritardo rispetto ai paesi concorrenti e compromettendo così proprio le possibilità di riprendere a crescere e a competere”.

Originale: Assinform 2009: la spesa IT in discesa a -5,9%, il peggior risultato della storia dell’informatica italiana

Berlusconi: affermazioni, bugie e smentite

26 maggio 2009

elezionilogo2
Ogni tanto bisogna valutare la credibilità politica e personale delle persone che ci governano. E’ un diritto e, soprattutto, un dovere.
Perchè votare significa soprattutto dare credito alle persone, alla loro credibilità ed al progetto che porteranno in Parlamento.

Ecco allora un po’ di casi in cui Silvio Berlusconi ha fatto importanti affermazioni che poi ha smentito o sono state smentite dagli interessanti:

22/10/1990: Corte d’Appello di Venezia: “Il Berlusconi deponendo avanti il Tribunale di Verona, ha dichiarato il falso, realizzando gli estremi obiettivi e soggettivi del contestato delitto”: cioè la falsa testimonianza, a proposito della sua iscrizione alla loggia massonica P2

26/09/2001: “Noi dobbiamo essere consapevoli della superiorità della nostra civiltà… Dobbiamo evitare di mettere le due civiltà, quella islamica e quella nostra sullo stesso piano… La nostra civiltà deve estendere a chi è rimasto indietro di almeno 1.400 anni nella storia i benefici e le conquiste che l’Occidente conosce.”
02/10/2001: “Perché dovrei scusarmi? Per qualche cosa che non ho detto? Non ho detto nulla di sbagliato, loro (alcuni giornalisti) mi hanno fatto dire qualche cosa che non ho detto”

31/07/2002: “Non capisco tutta questa fretta per la legge Cirami sul legittimo sospetto”
30/08/2002: “La legge sul legittimo sospetto è una priorità per il governo”

30/12/2002: “Mediaset non farà alcun ricorso al condono fiscale”
Cinque mesi dopo Mediaset fa ricorso al condono, risparmiando circa 120 milioni di euro di imposte

05/05/2001: “Il conflitto d’interessi sarà risolto nei primi cento giorni del mio governo”
05/05/2001: “Il conflitto d’interessi è una leggenda metropolitana”
La legge sul conflitto d’interessi non verrà mai approvata

02/08/2003: “Il Presidente Ciampi è d’accordo sulla legge Gasparri”
Il Quirinale smentisce: “Non ne abbiamo mai parlato”

04/09/2003: “Mussolini non ha mai ucciso nessuno: gli oppositori li mandava in vacanza al confino”
17/09/2003: Berlusconi cerca di smorzare l’intervista: “Eravamo alla seconda bottiglia di champagne”
19/09/2003: Gli intervistatori lo smentiscono: “Abbiamo bevuto solo tè freddo”

27/01/2004: “Io il lifting non lo volevo fare. Sono stato tirato dentro a farlo. È stata Veronica a spingermi a fare il lifting”
Veronica: “Il lifting è stata un’idea sua”

25/11/2004: “Io sono l’unto del Signore, c’è qualcosa di divino nell’essere scelto dalla gente. E sarebbe grave che qualcuno che è stato scelto dalla gente, l’unto del Signore, possa pensare di tradire il mandato dei cittadini”
09/03/2004: “Io unto del Signore? Non ho mai pronunciato questa sciocchezza”

26/03/2004: “Non sento alcun bisogno di andare a Nassiriya, sarebbe solo una operazione dimostrativa e retorica”
10/04/2004: Berlusconi va in visita a Nassiriya

29/04/2005: “Il piano di risanamento dell’Alitalia è stato accettato dalla Commissione europea”
Bruxelles: “Nessuna decisione è stata presa”

03/11/2005: “Un orizzonte che non dobbiamo precluderci, l’innalzamento dell’età pensionabile a 68 anni”
15/11/2005: “Io non ho proposto di spostare l’età pensionabile a 68 anni”

11/11/2005: “Daremo una casa a tutti gli italiani in difficoltà. Sono il 19% della popolazione, ma abbiamo un piano fattibile” 14/11/2005: “Non ho detto a tutti gli italiani, ma solo a quelli sfrattati”

E poi, da gustare in video, qualche altro caso:

Berlusconi: “Il governo americano TEME un cambio di guida del nostro paese”

Berlusconi: “Abbiamo già rappresentato il nostro programma al Sig. Almunia”

Berlusconi: “Una soluzione che … porterà vita nuova per Napoli”

Berlusconi: “Darò istruzioni dettagliate su come intervenire attraverso le forze dell’ordine”

Berlusconi: “No ho mai offerto al Dott. Di Pietro un posto di ministro nel mio governo”

05/05/2009: Smentite e controsmentite di Berlusconi a Ballarò

Ovviamente tutto è vero e dimostrabile: registrazioni di interviste, riprese video di televisioni, ecc.

Non capisco perchè mi debbano tornare in mente le parole di Indro Montanelli: “Silvio Berlusconi è un mentitore professionale: mente a tutti, sempre anche a se stesso, al punto da credere alle sue stesse menzogne”.

Originale: Berlusconi: affermazioni, bugie e smentite

Facebook: le foto cancellate dagli utenti rimangono sui server

23 maggio 2009

Facebook e le immagini fantasma
Per Facebook le fotografie sono per sempre, come i diamanti. Secondo i ricercatori del laboratorio Security Group dell’Università di Cambridge (Gran Bretagna), le fotografie caricate dagli utenti rimangono sui server del famoso social network anche a distanza di trenta giorni dalla loro cancellazione. Tale fenomeno non interessa unicamente Facebook e coinvolge un ampio numero di social network che consentono agli utenti di condividere le loro foto online.

Per realizzare il loro esperimento, i ricercatori hanno caricato una immagine…
(continua a leggere l’articolo originale)

Fonte: WebNews

Big Brother Awards: L’on.Carlucci e Facebook sono le maggiori minacce per la privacy dei cittadini

22 maggio 2009

BBA
La giuria del Progetto Winston Smith ha pubblicato la classifica dei vincitori del Big Brother Awards Italia 2009.

Il Progetto Winston Smith è un organizzazione senza fini di lucro per la difesa dei diritti civili in rete. Nasce nel 1999 come associazione anonima, ed è caratterizzato dalla mancanza di un’identità di riferimento fisica.
All’interno del progetto, fra le tante attività ed iniziative, ha avuto successo l’iniziativa Big Brother Awards, il cui slogan è watching the watchman worldwide, che raccoglie informazioni, gestisce le votazioni e premia le realtà che peggio si sono comportate nei confronti dei diritti umani.

Targa BBA
I primo posti dell’edizione 2009 vanno a Facebook ed a Gabriella Carlucci: Facebook, già assegnatario del premio “Lamento del popolo”, vince il premio per la “Tecnologia più invasiva” e per la “Peggiore azienda privata”.
Anche Gabriella Carlucci si aggiudica due premi (non era mai successo ad un singolo individuo): “Minaccia da una vita” e “Bocca a stivale”.

Originale: Big Brother Awards: L’on.Carlucci e Facebook sono le maggiori minacce per la privacy dei cittadini
Fonte: Punto Informatico

Italiani: siamo i più stressati d’Europa!

20 maggio 2009

Secondo uno studio di Scs Consulting in Italia ci sono oltre nove milioni di lavoratori che soffrono di stress legato al proprio mestiere (41% del totale).
Nella classifica degli stressati i primi sono i professionisti (40%), seguiti da tecnici (35%) e manager (32%).
La situazione Italiana è decisamente peggiore di quanto rilevato in altri stati Europei: la media Europea è del 22%.
Tra le cause si indicano l’intensificazione del lavoro, lo scarso tempo libero da dedicare alla vita privata e il precariato.
Quindi… bisogna trovare momenti in cui “staccare la spina”: occasione per osservare alcuni casi emblematici su cui meditare. ;)

Oltre ai classici del genere

si possono trovare esempi di autocontrollo

grandi piccoli geni incompresi

persone da cui stare alla larga

e persone da cui imparare a vivere.

Buona visione!

Originale: Italiani: siamo i più stressati d’Europa!

Spegnamo anche noi la TV, almeno ogni tanto.

12 maggio 2009

Bambini e televisione
Dovremmo tutti seguire l’esempio di Noceto, un borgo alle porte di Parma, che tutti gli anni dal 1996 nel mese di maggio spegne tutte le TV.
E’ un’iniziativa che vede protagonisti bambini e giovani coinvolti in attività culturali e alternative, per evitare l’abuso di una televisione babysitter che ruba l’infanzia.

Tutto è iniziato per reazione ad un fatto drammatico: un bambino di 12 anni, dopo avere visto l’esecuzione di una sentenza capitale aveva deciso di imitare la scena per gioco. E’ morto impiccandosi.
E così sono state spente le televisioni per partecipare all’immenso dolore di una comunità.
Un gesto di rabbia, una rivolta civile contro le trasmissioni che mandavano in onda di tutto senza curarsi delle conseguenze.
Oggi quella reazione è diventata un iniziativa culturale: la “Settimana della creatività” con corsi di teatro, laboratori di pittura, letture animate, giornate dedicate allo sport, una miriade di attività per distogliere gli sguardi dal teleschermo.

Il servizio di La repubblica

La bella Italia

11 maggio 2009

Scritte a Torino
Il segretario della sezione regionale del PD nel Lazio, Roberto Morassut, ed il presidente del VI municipio di Roma, Giammarco Palmieri, hanno ricevuto due lettere contenenti minacce ed un proiettile.
Nel testo delle lettere si può leggere: “Questa pallottola è per te, funzionario da quattro soldi e servo della borghesia. La prossima te la tiriamo alle gambe”.
Vengono inoltre rivendicati gli attentati alle sedi romane del Pd e del Pdl avvenuti la notte del 21/05/09: “Attaccheremo chi, dove, come e quando vorremo! Morte alla borghesia imperialista!”.
La lettera è firmata dalle “Cellule di resistenza proletaria” ed è siglata con una stella a cinque punte.

A Firenze intanto ci sono stati momenti di tensione fra un gruppo di studenti e la polizia.
Nel pomeriggio è stato organizzato un corteo non autorizzato per protestare contro la soppressione nelle scuole degli spazi autogestiti.
Le forze dell’ordine, spiega la questura, sono intervenute dopo l’aggressione di un agente.
Sono stati fermati 10 manifestanti, ed un manifestante ed un agente sono stati portati all’ospedale per lesioni.

A Roma sabato scorso c’è stato l’incontro, promosso dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, tra Licia Rognini, vedova di Giuseppe Pinelli, il ferroviere anarchico ingiustamente sospettato della strage di Piazza Fontana del 1969 e morto precipitando da una stanza della Questura, e Gemma Capra, vedova del commissario Luigi Calabresi, morto in un agguato tre anni dopo.
Come reazione ieri a Torino sono apparse alcune scritte firmate “Federazione anarchica Fai” sui muri di alcune sedi del PD e de La Stampa di Torino: “Calabresi assassino, Pinelli assassinato. Nessuna pace con lo Stato”.
Da notare che Mario Calabresi, figlio del commissario ucciso, è neo-direttore del quotidiano Torinese.

Nessun commento.