Posts Tagged ‘Facebook’

LOOK UP

22 maggio 2014

Facebook: nuovo socio porta 200 milioni di dollari

27 maggio 2009

Facebook
Ieri si è saputo che Facebook ha accettato i 200 milioni di dollari offerti da
Digital Sky Technologies (Dst) come investimento in azioni.
DST è una grande azienda russa nota per aver investito grandi somme di denaro anche in altri social network.

La transazione economica avviene in cambio di azioni privilegiate pari a una quota dell’1,96% (Facebook, secondo le ultime valutazioni, ha un valore di 10 miliardi di dollari).
DST intende acquistare anche 100 milioni di titoli ordinari di Facebook dagli attuali azionisti.

La notizia ha immediatamente scatenato il paragone con la cifra pagata da Microsoft a ottobre 2007, basata su un valore stimato per Facebook di 15 miliardi, ben 5 in più rispetto a quello odierno. A spiegare il tutto è intervenuto Mark Zuckerberg in persona, precisando che l’investimento della società di Redmond fu fatto “in un picco assoluto del mercato” e comprendeva inoltre anche altri accordi legati a pubblicità e ricerca.

Originale: Facebook: nuovo socio porta 200 milioni di dollari

Facebook: le foto cancellate dagli utenti rimangono sui server

23 maggio 2009

Facebook e le immagini fantasma
Per Facebook le fotografie sono per sempre, come i diamanti. Secondo i ricercatori del laboratorio Security Group dell’Università di Cambridge (Gran Bretagna), le fotografie caricate dagli utenti rimangono sui server del famoso social network anche a distanza di trenta giorni dalla loro cancellazione. Tale fenomeno non interessa unicamente Facebook e coinvolge un ampio numero di social network che consentono agli utenti di condividere le loro foto online.

Per realizzare il loro esperimento, i ricercatori hanno caricato una immagine…
(continua a leggere l’articolo originale)

Fonte: WebNews

Facebook: account e privacy!

6 maggio 2009

Facebook: account e privacy!
“Qui il problema che abbiamo di fronte è quello dei diritti degli utenti di Facebook e delle regole della piattaforma, che non possono andare contro i principi che regolano lo stato italiano, oltre ad essere contrari ad ogni buon senso. Del resto queste grandi aziende sono molto “ragionevoli” quando sbarcano in paesi come la Cina: dicono che le leggi locali vanno rispettate. Quelle di un paese democratico possono essere ignorate?”
(Vittorio Zambardino – La Repubblica)

Per avere informazioni su cosa è capitato al suo account (e ad altri) vi consiglio di leggere questo articolo.

E per avere un ulteriore dettaglio sulla vostra privacy c’è anche questo articolo.