Posts Tagged ‘Internet’

LOOK UP

22 maggio 2014

Verifica della qualità della linea ADSL

9 luglio 2013

 
ADSL

Quando si desidera cambiare fornitore ADSL è necessario individuare quali servizi sono supportati dalla centrale Telecom Italia a cui è connesso il proprio numero telefonico.

Ormai l’offerta di ADSL con velocità fino a 20M sono molto numerose, ma non sempre le nostre linee telefoniche sono adeguate a questi nuovi servizi.
Prima di attivare un contratto di questo tipo è consigliabile analizzare lo stato della propria linea e che velocità può supportare, caratteristiche che spesso dipendono dall’infrastruttura di Telecom Italia.

I parametri da verificare sono la distanza dalla centrale Telecom più vicina alla propria utenza telefonica, e la qualità del cavo su cui transiterà il servizio ADSL.

Per determinare la distanza dalla centrale Telecom è necessario scoprire qual è il codice GAT ad esso associato.
Per farlo è sufficiente inserire il proprio numero telefonico su questa pagina:

http://www.kqi.it/it/Servizi/DSL/Copertura.aspx

Una volta individuata la centrale a cui si è connessi (di cui viene riportato l’indirizzo), è possibile analizzare la distanza cliccando sul link “Clicca qui” della pagina dei risultati. Più si è vicini alla centrale e maggiore sarà la possibilità di avere una linea efficiente.

Per fare qualche confronto si può fare riferimento a questo schema:

Tipo linea Vel. soglia Dist. Ottimale Dist. limite
ADSL Sino a 8M 2000 m 2500 m
ADSL 2 Sino a 12M 1300 m 3300 m
ADSL 2+ Oltre 12M 1200 m 4000 m

Qualora l’impianto telefonico sia molto distante dalla centrale molto probabilmente non sarà possibile navigare a velocità sostenute.

Per valutare la qualità del segnale sul cavo telefonico (doppino) si può usare il proprio router ADSL.
Purtroppo non è possibile indicare con precisione i passi per reperire queste informazioni, poiché variano in base alla marca ed al modello del proprio dispositivo.
Bisogna accedere al pannello amministrativo (molto spesso una pagina web del router) ed accedere alle informazioni sullo stato della linea (proprietà della connessione).
Normalmente vengono indicati alcuni parametri relativi alla qualità del segnale, ai disturbi della linea ed agli errori di trasmissione.
I parametri da tenere d’occhio sono le velocità massime supportate, il rapporto segnale/rumore e l’attenuazione della linea.
Anche in questo caso per fare dei confronti si può fare riferimento a questo schema:

Rapporto segnale rumore – Margine Rumore (SNR)

ADSL1 (fino a 8M) ADSL2/2+ (fino a 24M)
< 5db < 3db problemi
5-10db 3db scadente
10-15db 4db mediocre
15-22db 5-7db buono
23-28db 8-10db ottimo
29-35db > 10db eccellente

Attenuazione di linea

ADSL1 (fino a 8M) ADSL2/2+ (fino a 24M)
< 20db <20db eccellente
20-30db 20-30db ottimo
30-40db 30-40db buono
40-50db 40-45db mediocre
50-60db 45-50db scadente
60-65db 50-55db critico
> 65db > 55db problemi

 

RIEPILOGO DEI SERVIZI DI CONTROLLO

Copertura servizio ADSL e posizionamento centrali Telecom
http://www.kqi.it/it/Servizi/DSL/Copertura.aspx

Analisi vendibilità servizi XDSL di Telecom Italia
http://adsl2.csi.telecomitalia.it/index_adsl.jsp

Cercare caratteristiche centrale
https://intra.eutelia.it/cgi-bin/wbc_slbverificacoperturaservizialargabandawhs

Cercare centrale telecom
http://www.megalab.it/3950/elenco-centrali-telecom

ADSL più veloce della propria zona
http://www.adsl-test.it/speedtest-adsl

 

EMM: aggregatore di News Europeo con Esploratore di Relazioni

9 ottobre 2009

EMM News Explorer
La Commissione Europea ha realizzato un aggregatore di notizie multilingue denominato EMM (Europe Media Monitor). L’EMM esegue il monitoraggio di un numero elevato di fonti e lingue e si distingue per la logica innovativa con cui è costruito.

Quotidianamente vengono raccolti, classificate e analizzati più di 80.000 articoli di quotidiani in 42 lingue provenienti da oltre 2.000 siti web.

All’interno del progetto EMM sono stati realizzati differenti servizi fra cui il News Explorer che permette di esplorare graficamente la rilevanza geografica e le relazioni tra le notizie.

Ciò permette di effettuare analisi temporali e tematiche per misurare la rilevanza data a notizie e persone, e le relative relazioni.

Ad esempio digitando il nome di una personalità pubblica nel campo di ricerca in alto a destra è possibile ottenere una pagina relativa alle informazioni anagrafiche, agli articoli pubblicati relativamente al personaggio ricercato ed esplorare le relazioni con altri articoli, entità o personalità presenti nell’archivio.

Veramente utile ed interessante.
Buona navigazione

Originale: EMM: aggregatore di News Europeo con Esploratore di Relazioni

Divertenti, intelligenti, ironici e talentuosi: gli Oblivion!

29 settembre 2009

Da qualche tempo su internet (YouTube) un gruppo di Artisti italiani sta avendo un grandissimo successo. Leggendo i commenti ai loro video pubblicati su YouTube si trovano tanti “Geniali”, “Originali”, “Formidabili”, “Spettacolari”, “Bravissimi”.



Gli Oblivion sono 5 Artisti bolognesi che propongono degli spettacoli musical/teatral/ironici, particolarmente gradevoli per la qualità dei contenuti e per la grazia dell’esecuzione.


Nei loro spettacoli risultano particolarmente curati i tempi e la scelta musicale e testuale. Spesso vengono paragonati o considerati i successori dei grandissimi Cetra.


Nel tentivo di trovare uno sbocco televisivo hanno partecipato alla selezione di XFactor e sono stati scartati. E’ possibile trovare su YouTube anche il video del loro provino.



Capaci a recitare, ballare e cantare con splendide voci ed un ottimo equilibrio tra le tonalità, risultano essere degli Artisti completi, in grado di produrre quell’Arte che manca tanto nella nostra televisione.

E’ disponibile il SITO UFFICIALE per avere informazioni sul gruppo, sul tour e per l’acquisto dei loro CD e DVD.

Grazie Oblivion!


Citazione degli Oblivion per la promozione del tour: “Popolo del doppio click, alzate il culo dalla sedia e fateci vedere che faccia avete”.

Originale: Divertenti, intelligenti, ironici e talentuosi: gli Oblivion!

Posta elettronica

15 luglio 2009

Forse non ve ne siete mai accorti ma spedire una email può essere… molto complicato!


Ocio: lasciate le finestre aperte!

Originale: Posta elettronica

Italiani: TV, Web e carta stampata

16 giugno 2009

Televisione
Le abitudini degli Italiani relativamente all’informazione sembrano essere molto conservatrici: da alcuni studi effettuati recentemente risulta che la fonte informativa preferita continua ad essere la TV.

Secondo uno studio effettuato da Nexplora/Microsoft, risulta che la televisione (47%) continua ad essere il media di riferimento, seguito dal web (20%) e per ultima dalla carta stampata (17%).

Secondo il rapporto Censis lo scenario sembra ancora più estremo. L’analisi si è concentrata soprattutto sul comportamento degli elettori, analizzando le fonti informative: il 69,3% ha ammesso di aggiornarsi tramite i telegiornali, il 30,6% dai talk show politici, il 25,4% dalla carta stampata, e solo il 2,3% dal web.
Da precisare che i risultati sono ancora più marcati analizzandoli i ceti sociali: la fonte televisiva è scelta dal 74% delle casalinghe, dal 78% dei pensionati e dal 76% degli intervistati con livello d’istruzione più basso.

Originale: Italiani: TV, Web e carta stampata

YouTube: La TX On Demand si chiama “XL”

3 giugno 2009

youtubexl
Dopo le ultime novità proposte da YouTube per la fruizione dei servizi su dispositivi mobili e su console PlayStation 3 e Nintendo Wii, oggi viene presentata una nuova interfaccia per la fruizione dei contenuti su schermi televisi.
Youtube XL, questo il nome della nuova versione, offre una navigazione più comoda e funzionale per gli schermi delle TV, tipicamente visti da un certa distanza e comandati da un telecomando.

Dal punto di vista tecnologico YouTube XL è un front-end per il sito principale di YouTube. Permette la visualizzazione di quasi tutti i video (il catalogo non è esattamanente lo stesso di quello della versione standard), ma presenta un interfaccia ridisegnata, con oggetti più grandi, meno informazioni e sfondo nero, che può essere visualizza correttamente su qualsiasi dispositivo dotato di browser web.
Quindi sarà possibile utilizzare XL con tutte le console di videogiochi dotate di browser integrato (oggi PS3 e WII), con i media player avanzati, o con PC multimediali connessi alla propria TV.

Secondo il portale CNet.com “la nuova funzione presentata dagli sviluppatori di YouTube è un ulteriore segno che la battaglia per i video online si combatte dal divano del salotto”, anche perchè l’annuncio di YouTube arriva ad una settimana dal lancio del client desktop del diretto rivale: Hulu.com.

Originale: YouTube: La TX On Demand si chiama “XL”

Google: finalmente Chrome per Linux!

3 giugno 2009

Google Chrome
Settimana ricca di notizie in arrivo da Google: finalmente sono state rilasciate le prime versioni di Chrome per altri sistemi operativi: Mac e, soprattutto, Linux.

Il problema più grande nella realizzazione della versione nativa per Linux è stata la scelta delle librerie grafiche: per dare coerenza al browser con il resto del desktop era necessario scegliere con cura il toolkit grafico e le modalità di implementazione.
La scelta è ricaduta su GTK+ dando così a Gnome il primato del primo Desktop Engine ad avere il browser di Google completamente integrato.

Si tratta di una versione Alpha (preliminare) e quindi le funzionalità non sono ancora complete e paragonabili a quelle della versione per Windows, ma comunque siamo sulla buona strada. Vengono offerte tutte le funzionalità di base per la navigazione, schede, upload dei file, download, storico delle pagine, zoom e funzione privacy, mentre non sono ancora non pienamente supportate le funzionalità per la gestione dei bookmark o lo spostamento delle schede.

Le prestazioni relative alla navigazione sono estremamente buone, ma va detto che questo risultato è ottenuto aprendo un numero di connessioni simultanee molto elevato: modalità che potrebbe causare problemi con alcune tipologie di router.

Dovrà anche essere curata meglio la resa grafica dei font ed alcuni sfarfallii dell’interfaccia, problemi che comunque saranno sicuramente affrontati nelle prossimi evoluzioni verso una versione beta.

Con questo programma, e procedendo nello sviluppo a questa velocità, Google potrebbe offrire una validissima alternativa a Firefox anche su Linux.

Per chi è interessato a provare questa versione su Ubuntu, è possibile usare i pacchetti preparati da Fabien Tassin.

Originale: Google: finalmente Chrome per Linux!

Google ha presentato in anteprima al “Google I/O” la sua nuova creatura: Wave!

29 maggio 2009

googlewave
Descrivere Wave non è semplice, ma essenzialmente possiamo dire che è un nuovo sistema di comunicazione. Un sistema che integra in un unica applicazione web le funzionalità offerte dai wiki, dai forum, dai blog, ecc. Possiamo definire “Wave” un flusso di comunicazione e documenti.

Possiamo immaginarlo come un evoluzione di GMail verso il social networking: parliamo di email con struttura ad albero, che possono contenere infinite sotto-strutture. Si possono invitare ed escludere contatti dalla conversazione, aggiungere risposte in mezzo ad un messaggio, spezzandolo per rispondere ad una frase in particolare. Si possono includere oggetti come foto, mappe, video, risultati di ricerca, o altro. I documenti allegati potranno essere modificati in collaborazione con gli utenti che partecipano al proprio Wave.

Ovviamente la “fase” collaborativa è l’essenza di Wave, ma le funzionalità e le opportunità sono così tante che l’unico modo per percepirne le potenzialità è vedere il filmato della presentazione:

Ultima notizia, ma forse la più importante: tutto il progetto verrà rilasciato con una licenza open source, e tutti gli sviluppatori sono invitati a partecipare alla pianificazione ed allo sviluppo dello stesso.

Fonte: OSSBlog: Google Wave, comunicazione libera in tutti i sensi
Fonte: Pollycoke: Il nuovo progetto Google Wave sarà open source

Originale: Google ha presentato in anteprima al “Google I/O” la sua nuova creatura: Wave!